In questa pagina troverete le mie poesie, esternazioni e un libro che ho scritto... tra fantasia e realtà. Cliccate QUI

 

“ L’ ANIMA CHE PARLA…”

 

 

Sono arrivata qui sulla terra una quarantina di anni fa,

ero curiosa di vedere come vivevano gli esseri umani,

le loro abitudini,

i loro modi di essere e di esprimersi ai giorni odierni.

Ero già stata qui su questo pianeta, un po’ di tempo prima, quando tutta la tecnologia non esisteva ancora,

quando tutto quello che pensiamo ora, prima non era ancora concepibile.

Non ricordo esattamente chi ero, almeno non ancora, ma con il tempo me lo ricorderò,

ho solo dentro di me le emozioni di quel vecchio corpo e i dolori e le gioie dentro la mia anima,

io sono un Anima che di volta in volta entra a far parte di un corpo per animarlo,

senza di essa un corpo non può essere animato,

al massimo può essere un automa con piccole informazioni che gli vengono trasmesse

al momento della sua creazione, ma esso non può tramutarsi,

non può essere immortale, può vivere in quel corpo ma senza alcuna ragione per la sua esistenza,

un po’ come fa la maggior parte delle persone che non sanno di essere Anime e non corpi.

Nonostante la mia tanta curiosità per questo mondo,

fin da piccola non ho voluto accettare il fatto che l'avessi deciso io

di ritornarci e pregavo tutti i giorni che ritornassero a riprendermi.

Ora dopo tutti questi anni vissuti, non rimpiango nulla,

tutto ciò che ho fatto compresi i miei errori, se così si possono chiamare,

a secondo dei punti di vista ovviamente, sono arrivata alla conclusione che io, Anima,

avevo questo cammino da percorrere e solo ora mi sono resa conto di quanti consigli

e direzioni da prendere ho avuto da parte del mio messaggero

a cui il più delle volte non davo ascolto.

Tutto ciò che è giusto o sbagliato noi lo sappiamo da quando arriviamo qui,

noi Anime sappiamo più di quello che non potremmo mai aspettarci,

ma ci confrontiamo troppo con gli altri facendo sì che la nostra vita sia solo una lunga competizione,

una gara in cui nessuno potrà mai essere vincitore.

Siamo tutti collegati da un sottile filo, ma non per questo dobbiamo metterci a confronto con le altre persone, ognuno di noi è unico nella sua più totale completezza,

quello che può essere giusto per me non è detto che sia giusto per  altre Anime.

Questo è il secolo del cambiamento globale, dove tutti volenti o dolenti sono costretti a modificare le loro vibrazioni, quando la terra cambia frequenza dobbiamo accettarne i "sintomi"

che per un corpo non sono assolutamente sempre piacevoli,

ma quando questa frequenza si stabilizzerà potremmo prendere in considerazione

che non solo abbiamo evoluto la parte materiale di noi stessi cioè il corpo a livello di DNA,

ma abbiamo fatto anche un balzo evolutivo come Anime.

Se riusciamo a prendere coscienza che siamo Anime, tutto intorno a noi potrebbe cambiare,

riusciremo a captare i messaggi che i nostri messaggeri ci indicano per avere una vita più semplice,

loro parlano attraverso la tua Anima e non attraverso la parola,

la nostra mente distorce tutto quello che di bello può esserci, la nostra mente è manipolabile,

la nostra Anima no!

Dobbiamo imparare i diversi modi di vedere e percepire le cose,

dobbiamo lasciarci andare al nostro istinto per affrontare la nostra vita odierna,

per poter sentire dentro di noi quello che è giusto e quello che non lo è.

Ma tutto questo non è facile, abbiamo immagazzinato troppi dati che non fanno parte del nostro Io,

solo falsi e inutili preconcetti che sono alla base della sofferenza dell’essere umano.

Dobbiamo iniziare a pensare con la nostra testa, o meglio con la nostra Anima

per far si che questa esistenza ci appartenga completamente.

Altrimenti apparterrà solo a colui che dirige le nostri menti,

a colui che ci opprime ogni giorno con i suoi pensieri di vita,

a colui che vuole che la nostra esistenza sia sotto il suo stretto controllo,

perché lui non vuole che tu sia libero,

e questo potremmo chiamarlo EGO, tutto ciò che a noi da sofferenza,

a lui da energia, la nostra.

Se tu non sei libero di pensare puoi continuare a essere schiavo e rinascere ogni volta

come tale senza nemmeno rendertene conto.

Ho avuto nel corso della mia vita modo di vedere cose piacevoli e cose non piacevoli

e mi sono resa conto che tutto dipende esclusivamente solo da noi.

Se ci facciamo peso della vita degli altri e diamo peso a tutte le emozioni negative che ogni giorno ci vengono addosso e che non ci appartengono minimamente,

allora continueremo a vivere la vita degli altri  non la nostra,

tutte le preoccupazioni degli altri, le disgrazie i torti subiti,

dalle lamentele del vicino di casa a quello della persona a noi più cara,

appartengono a loro e non a noi.

L’unico modo per aiutare le persone è quello di donare loro amore,

ma non farci peso dei loro dolori, dobbiamo saper controllare le nostre emozioni per il bene degli altri

o meglio per il nostro bene comune “ ANIMA”.

Essendo Anime, noi ci nutriamo di tutto ciò che è Energia,

assorbiamo tutto quello che ci capita, un po’ come facciamo con il cibo,

ma non tutto il cibo è buono e così non tutti i tipi di energia che ci penetrano ci fanno bene.

Dobbiamo imparare a donare amore e non a compiangere persone che a volte,

proprio per nutrirsi della nostra energia fanno le vittime,

a volte inconsapevolmente ma sempre pronte ad accalappiarsi un po’ della nostra linfa vitale.

Dobbiamo rispettare i tempi di tutti, ma per aiutare le persone che soffrono e parlo di ogni qual tipo di problema, da quello più insignificante a quello più consistente,

dobbiamo sapere e renderci conto che è un loro problema e concedergli la nostra energia

non solo non aiuterà quella persona ma entreremo anche noi a far parte del problema e

a ruota tutti quelli che parteciperanno all’evolversi della situazione,

diventando una lunga catena aggiungendo un anello dopo l’altro,

ma senza arrivare mai al punto di chiusura.

Non celiamoci dietro una maschera….

SIAMO ESSERI DIVINI….. SIAMO PUNTI DI LUCE….

                                           ANIME…

                                                                                               Barbara Galfrè

 


 

ASCOLTA…

E’ versatile, senza tempo, senza misura

Se la espandi puoi vedere oltre i confini

Oltre i muri che ti circondano

A volte fa male sentirla

Urla dentro di te quando sbagli,

ti rimprovera severamente,

se la ascolti seguirai la via giusta,

senza intoppi arriverai alla tua meta,

ascolta la tua Coscienza.

                                                                      Barbara Galfrè


 

Emozioni

 

Mi perdo nei tuoi sguardi

nelle tue parole

nei tuoi gesti

nei tuoi abbracci e nei tuoi baci

li il tempo non esiste più

mi perdo nel nulla più assoluto

dove l’unica cosa che esiste

è l’emozione

e il calore avvolge il mio corpo

la mia anima si inebria

al piacere dell’amore

e si espande in un tumulto

di suoni

colori

e profumi

Barbara Galfrè


 

IL GATTO

Occhi severi e sguardo fiero,

sotto la luna brilla il tuo pelo,

lucido e corvino diventa il tuo manto,

trasformando ogni cosa in un incanto.

Barbara Galfrè

 


 

GUARDO IL CIELO DALLA FINESTRA...

 

I Gabbiani alti nel cielo azzurro volano come aquiloni...

la luce del sole fa brillare il loro corpo,

uccelli dorati planano leggeri, trasportati dal vento;

Più in basso le Rondini, che a gran velocità sfrecciano e fischiano

come dei jet volano in picchiata

roteando e riprendendo il volo come dei grandi piloti.

Di tanto in tanto qualche Passero vola leggero,

delicati come farfalle, piccoli e piumati,

soffici e delicati;

Ci sono gli Avatar, i bellissimi Pappagalli verdi con la coda azzurra,

volano e si chiamano fischiando,

si posano a gruppi sugli alberi,

mimetizzandosi tra le verdi foglie.

Poi ripartono tutti insieme, famiglie meravigliose di uccelli...

che sembrano di un'altro mondo.

Vedo i grandi Stormi, migliaia e migliaia di Passeri,

che giocano, formando splendidi disegni

che aggiungono al tramonto

la sua grande unicità, splendide scie e fluttuazioni magiche.

 E non mancano i Piccioni, che dall'alto del tetto ti scrutano

e sembrano chiedersi perchè noi stiamo in gabbia...

e con l'aria buffa e un po' stupita si rincorrono

e giocano a guardia e ladri,

loro sono i guardiani dei tetti...

Intorno a me non vedo città o paesi,

non vedo mura...ne palazzi...

ma alberi alti, verdi,colori e fiori...

ogni albero ha il suo colore verde...foglie di ogni forma

ogni albero ha la sua personalità,

vibrano con il vento, si muovono...e con il vento ci parlano.

Nel cielo vedo Aquiloni, Jet, Farfalle...

e poi ci sono i Corvi, uccelli mistici e magici,

con il loro sguardo serio, le piume lucide e nere

e gli occhi penetranti...si lanciano dai tetti

e dalla loro torre di controllo

cacciano gli invasori e li invitano a tornare al loro posto;

Ognuno deve stare alla propria postazione.

Poi ecco in alto nel cielo sua Maestà...

il Falco che si distingue nel volo per la sua regalità,

dall'alto scruta con la sua infallibile vista

le sue prede, e con le sue grandi picchiate

si mette in mostra per far vedere agli altri

chi è il comandante.

E' pieno di guardiani nel cielo

e ti fanno sentire al sicuro

ci sono loro ogni giorno, che non si stancano mai

di danzare e cantare per noi

e senza neanche pretendere un applauso... 

Il cielo si tinge di rosa,le nuvole si colorano

e avvisano il termine della giornata

e ci cullano per arrivare alla notte.

Il cielo, come un grande orologio, un maestro,

che ci sveglia con il sole e ci mette a dormire

con il buio della notte, dove non mancano le lucciole

che vegliano su di noi e si fanno ammirare nel loro splendore,

ti incantano e insieme alla luna ci illuminano il cammino...

e ci inebriano l'Anima....

 

( Dedicata a San Basilio...il mio quartiere )

Barbara Galfrè

 


 

IL VENTO

 

Mi porta via i pensieri

li rapisce

volano via, lontano

difficile inseguirli

diventano irraggiungibili

sono senza ali

e volano via senza una meta

ma io li vedo

sono miei, io li ho creati

e li lascio posare li in riva al mare

dove le onde arrivano

 l’acqua li sciacqua

facendoli tornare da me più nitidi

e li accolgo dentro di me come pensieri nuovi puliti

che finalmente possono scorrere veloci sulle pagine del mio diario.

Barbara Galfrè.

 


 

IO SONO

 

Io sono una stella nell’universo infinito,

Io sono un frammento di polvere di stelle,

Io sono il bagliore che riflette sulla luna,

Io sono un sottile filo d’erba di un grande prato,

Io sono tutto ciò che penso di essere

L’infinito è dentro di me.

                                          Barbara Galfrè


 

LA LUNA

 

La luna…con la sua energia

plasma le anime dei sognatori

e le trasforma in gocce d’amore

scioglie le lacrime di chi non sa

cos’è l’amore e lo conduce

verso l’anima di chi sa

di chi sa trasformare

le sue lacrime cadute

in un cuore di cristallo

che solo lui può spezzare

Barbara Galfrè

 


 

La meraviglia della natura...

 

Sta nel cogliere ogni piccola cosa che essa ti dà

dal singolo filo d'erba, al più infinito degli oceani

un piccolo raggio di sole, il cinguettio degli uccelli

la loro melodia che ci accompagna e fa da sottofondo

la natura è colore, musica, emozione e vibrazione

bisogna saperla guardare, ascoltare ma sopratutto

sentirla dal profondo della nostra anima

per accorgerci del paradiso che abbiamo dentro e fuori di noi.

Barbara Galfrè

 


 

La mia anima

 

La mia anima vibra

pulsa ed espande il tuo amore

e lo accoglie dentro di se

per dissetarsi

beve questo nettare d’amore

si nutre di questo piacere

e come un orgasmo celestiale

si trasforma dando vita

ad una luce colorata

e va a nutrire i miei pensieri

rendendoli meno opachi

                                                 Barbara Galfrè

 


 

La signora

 

Che incantevole signora

maestosa

dai mille colori e riflessi

che si affacciano a noi

per sua natura

misteriosa e affascinante

creatura dai mille volti

si lascia ammirare

e indisturbata tace

nel suo silenzio

creatura magica

                                                                      Barbara Galfrè

 


 

L’universo

 

Se tu non ci fossi più

Non potrei più guardare il cielo

Non potrei più guardare la luna

Non potrei più guardare le stelle

Non potrei più guardare i pianeti

Perche tu sei tutto questo

Solo con te posso guardare l’immensità

Dell’universo.

 Barbara Galfrè

 


 

NOI…

Immagini, volti,

sottili filamenti di atomi

che ricoprono il nostro corpo di luce,

dando forma e colore,

donandoci lo spettro unico e selvaggio della natura.

                                                                   Barbara Galfrè

 


 

PICCOLO E GRANDE

 

Ho guardato un piccolo granello di sabbia...

l'ho visto infinitamente piccolo.

Poi ho guardato l 'immensità di una spiaggia

l'ho vista infinitamente grande.

L' immensità delle cose sta negli occhi di chi le osserva

puoi vedere una goccia d' acqua

o puoi vedere un' oceano.

non puoi misurare la grandezza delle cose

ma puoi rendere immenso tutto ciò che crea gioia nella tua anima.

                                                                                                 Barbara Galfrè

 


 

Rumori

 

Rumori…

sotto la finestra

rumori violentano la mia pace

echeggiano nella mia mente

portando scompigli nel mio silenzio

portano via i miei pensieri

furtivi

come ladri entrano

per poi svanire

e lasciano spazio nella mia testa

                                                                   Barbara Galfrè

 


 

Sole e Luna

 

Tu sei il mio sole

Io la tua luna

sei tu che mi fai splendere

mi illumini

anche se intorno a me

regna il buio della notte

le stelle danzano intorno a me

come piccole lucciole

ma il tuo fascio di luce

riesce ad accarezzarmi

a toccare la mia anima

con grande rispetto

hai aperto le porte della mia dimora

e hai fatto risplendere la mia casa

con la tua luce d’amore

                              pura e cristallina                            

                                                            Barbara galfrè

 


 

SPIRITI

 

Il dolce sentire delle anime…

Fra i loro sussulti…

Fra i loro orgasmi…

Lievi e impercettibili, come gocce di luci si espandono

Come lucciole, pulsano…

Riflettono nella nostra dimensione

Impalpabili creature…

                                                                   Barbara Galfré

 


 

Anna & Luciano

 

Occhi immersi nell’oblio dell’Amore,

silenzi e risate, bisticci e litigate,

lungo il cammino, stretti nella mano,

una vita insieme per andare lontano,

baci e parole, uniti nel cuore

per un grande ed eterno Amore.

                                                                     Barbara Galfrè

 


 

A te

 

Tu

Essere Divino

la mia anima

si è sciolta

al cospetto della tua grande luce d’amore

innalzami come una coppa

  e sarò piena d’amore per te

                                                                                Barbara Galfrè